mercoledì 12 agosto 2009



MEZZELUNE ALL’ASPARAGINA *©chefalme

*(Nome scientifico: Asparagus acutifolius )ASPARAGO SELVATICO

Ingredienti per 6 persone
PER LE MEZZELUNE:
250g farina; 2 uova; 1 pizzico di sale; un cucchiaino di olio
PER IL RIPIENO:
250g di ricotta fresca; 100g di asparagina pulita (o equivalente peso di asparagi); 1/2 cipolla tritata finemente; 1OOg di pancetta affumicata (o speck) a dadini; 1 spicchio di aglio; 1 pizzico di curry; sale e pepe q.b.
PER LA SALSA:
100g di burro; 1 fogliolina di salvia; pepe nero in grani

PROCEDIMENTO:
Setacciare la farina sulla spianatoia ed unire le uova, un pizzico di sale e un cucchiaino di olio ev, impastare fino ad ottenere una pallina omogenea e liscia. Farla riposare per venti minuti. Nel frattempo pulire l’asparagina eliminando la parte dura, lavarla e cuocerla a vapore. In una padella soffriggere la ½ cipolla con la pancetta e il pizzico di curry. Con un coltello tritare le punte dell’asparagina e metterle da parte mentre il resto va unito al soffritto di cipolla e pancetta che andrà frullato successivamente con il mixer. Unire alla ricotta le punte dell’asparagina e il soffritto frullato stemperando il tutto con una forchetta. Con il mattarello (o con la nonna papera) stendere una sfoglia sottile e ricavarne dei dischetti dal diametro di 8 cm (dovranno essere circa una quarantina)
Mettere al centro una noce del ripieno, aiutandosi con due cucchiaini da caffè,
E formare delle mezzelune avendo cura di richiuderle accuratamente. Cuocere le mezzelune in abbondante acqua salata fino a che non risaliranno a galla. In una padella tostare le lamelle di mandorle, in un’altra far sciogliere il burro con la foglia di salvia e i grani di pepe nero. Scolare le mezzelune e disporle nei piatti da portata (circa sei pezzi ciauscuno) e aspergere con il burro aromatizzato caldo e cospargerle di mandorle tostate.
Servirle calde, magari accompagnate da un buon bicchiere di Falanghina di Solopaca.
BUON APPETITO DA CHEFALME!!!!!!!!!!

PS:.(E’ possibile conservare le mezzelune anche nel congelatore previa una buona asciugatura di almeno 2 giorni , disponendole su di un vassoio foderato di carta forno, rigirandole più volte. Quindi confezionarle negli appositi sacchetti atti alla congelazione.)

1 commento:

Barbara ha detto...

Me la segno per quando ritroverò.... l'asparagina, grazie!