giovedì 5 settembre 2013

Doppia lasagna con sfoglia all’asparagina, ragù di pesce e besciamella all’olio


  Doppia lasagna con sfoglia all’asparagina
ragù di pesce e besciamella all’olio
Per chi ama il pesce tralasciando l’ordinario ragù di carne, ecco una  gustosa e sfiziosa lasagna con tutto il sapore del mare. Ottima idea per pranzi e cene con amici e per ricorrenze varie!
Per la lasagna
300g di farina “Saraolla” varietà di farina di grano duro (Saragolla in italiano), tipico delle mie zone ,arriva dall’antico Egitto. Il suo nome “sarga” e “golio” stanno a significare spiga dal chicco giallo cosa che è il suo tipico colore nella grana della farina.
3 uova ( numero non necessariamente obbligato,il tutto dipende da come assorbe la farina anche per fattori di umidità e altro
150 g di asparagina selvatica cotta al vapore

Per il ragù al pesce della 1 lasagna
1 trancio di verdesca 200 g circa
200 g di calamari
200 g di merluzzo
200 g di moscardini
Vongole a piacere
3 spicchi di aglio
33 ml di passata di pomodoro 
Prezzemolo
¾ cucchiai di Olio Dante
Per la seconda lasagna
100 g di prezzemolo
Pinoli e mandorle  a piacere
Una grattugiata di parmigiano
1 cucchiaio di bottarga grattugiata
Olio Dante

Per la besciamella
litro di latte
3 cucchiai di farina
5 cucchiai di Olio Dante
Noce moscata
Pepe
Sale
Iniziare preparando una besciamella sostituendo il dolce del burro con l’aromatico gusto della freschezza dell’olio Dante. Porre  in una casseruola l’olio e  mescolarlo  bene con la farina, mettere su fuoco basso e far addensare. Stemperare con il latte, mescolare per evitare grumi,quindi una grattugiata di noce moscata salare pepare e far raffreddare , dando ogni tanto una mescolata per evitare la pellicola in superficie. Tritare finemente l’asparagina e impastarla con la farina e le uova con un pò di sale e farne un panetto omogeneo, passare l’impasto nella macchinetta e farne una sfoglia sottile che va ritagliata a rettangoli in misura di circa 5x10 cm. Sistemare le lasagne su un telo infarinato . Tagliare a piccoli dadini il pesce e cuocerlo in una padella con uno specchio di olio e gli spicchi di aglio(a piacere eliminarli a fine cottura oppure schiacciarli e mescolarli al pesce), sfumare con un poco di vino bianco e cospargere di prezzemolo tritato. Aggiungere la passata di pomodoro e terminare la cottura salando e pepando qb. Preparare inoltre il pesto di prezzemolo  ponendolo in un mixer con olio, mandorle e pinoli e il parmigiano e farne un pesto profumato a cui alla fine va aggiunta la bottarga grattugiata. Ora passiamo per alcuni minuti le lasagne in acqua salata immergendole in verticale, questo farà si che non si attaccheranno, lasciarle asciugare su un telo. In una teglia mettere alla base un paio di mestoli di besciamella, fare uno strato di lasagne e cospargere di ragù di pesce ricoprire con altra besciamella e uno strato di lasagna. Fare cosi due strati, coprire con altra lasagna e spennellarla con il pesto di prezzemolo,eseguendo la procedura con tre starti alternati di lasagna e pesto concludendo con uno strato di lasagna che va coperta con il resto della besciamella. Mettere in forno a 170° per circa 30 minuti, osservando anche la doratura della crosta. Servire in tavola sistemando accanto alla porzione di lasagna un gamberone cotto alla griglia e condito con vinagrette, e abbinare al tutto un’ottimo Fiano di Avellino












3 commenti:

Simona Stentella ha detto...

che piatto meraviglioso!!!!

Raffaele | ilcrudoeilcotto.it ha detto...

Mi dispiace ma come da regolamento non è valida: il pomodoro svolge un ruolo davvero marginale, potrebbe essere eiiminao dalla ricetta senza conseguenze. Grazie comunque.

Tiziana Pitichella ha detto...

Ciao mi chiamo Tiziana trovo questo tuo blog molto interessante ed ricco di consigli utili in cucina e al tempo stesso molto simpatico. Da oggi tua follower +g. Mi farebbe piacere se anche tu passassi da me per diventare mia lettrice fissa e regalarmi qualche consiglio per questa mia nuova avventura nel web. Ciao http://lacucinadipitichella.blogspot.it