lunedì 13 giugno 2011

Tianiello di gnocchi semplici

Tianiello di gnocchi semplici
Questo è un piatto della mia  tradizione, il cosiddetto piatto della nonna. Gli gnocchi di per se, sono un piatto semplice , in questa preparazione si trasformano in copiosa, quasi luculliana vivanda!!
Quando si parla di radici, di tradizioni,di quel che era e di quel che è rimasto in noi,, è bello abbinargli una nota di freschezza ,anche se in improntata a soddisfare con note decise. Da qui la scelta di una timida presenza, solo 8° di volume di alcool, da abbinare a questo piatto. Con la nostra birra Mater  riusciamo a soddisfare il palato e morbidamente a riportare 
alla memoria  il gusto della tradizione, assaporandola in modo silente e rispettoso   



1 kg farina
Sale
Acqua bollente qb
1½   litro di salsa di pomodoro
1 barattolo di pomodoro in polpa( 500g di conserva fatta in casa)
3 Cotenne di maiale
1 kg di Tracchiolelle ( puntine di maiale)
3 Cotechini
1 grossa cipolla
Foglie di basilico
1 cucchiaio di sugna
3 di olio evo
2 carote
1 costa di sedano
Mozzarella (abbondante)
Formaggio da grattugia
Sale
Pepe
Menta
aglio

Passare le cotiche sulla fiamma per eliminare eventuali peri rimasti, tritare l’aglio; mettere la cotica con il   il grasso sul tagliere e farcirle di aglio trito e menta spolverizzando di formaggio grattugiato, arrotolarle e legarle con uno spago. Preparare il sugo  soffriggendo le carote la cipolla e il sedano in olio evo e sugna,rosolarci dentro quindi le tracchiolelle , i cotechini e le cotiche arrotolate,sfumare con vino rosso e versare sul tutto la salsa e la polpa di pomodoro. Salare, pepare  e cuocere a fiamma bassa per almeno 8 ore. Nel frattempo  affettare la mozzarella e ridurla  a dadini  lasciandola in un colino a perdere la suia acqua, grattugiare abbondante formaggio e metterlo da parte. Preparare gli gnocchi, formando un cratere con la farina setacciata in cui insieme al sale, va aggiunta l’acqua bollente ,tanta quanta ne serve ad ottenere un composto omogeneo,e privo di residui non impastati. Formare tanti filoncini cilindrici da cui ricavare tanti tocchetti di circa 2/3 cm, che una volta passati sul piano infarinato, come facevano gli antichi passarli, strusciandoli leggermente su una grattugia. Portare a bollore abbondante acqua salata e tuffarceli dentro, scolarli  una volta che tornano a galla, e condirli con parte del sugo. Versare un mestolo di sugo nei tianielli, fare uno strato di gnocchi , profumarli con basilico spezzettato al momento e coprirli di mozzarelle e formaggio. Altro mezzo mestolo di sugo e altro strato sul quale alla fine va coperto di sugo, mozzarella e formaggio. Mettere  i tianielli in forno a 180° per  15 minuti e servire.



imageQUESTO PIATTO SI GUSTA BENE CON:


MATER - STRONG ALE

Birra Ambrata ad alta fermentazione, alcool 8% in vol.

Colore ambrato scuro.

Profumi resinosi e floreali, ricordano gli aghi di pino.

In bocca è morbida, avvolgente e di corpo, il caramello del malto domina l’amaro del luppolo che è appena percettibile.

Dedicata a Caterina de Medici madre di Enrico III re di Francia.

Temperatura di servizio 10° - 12°




3 commenti:

Federica ha detto...

deve essere proprio buono!ciao!

Fra ha detto...

gli gnocchi stanno bene con tutto, ma questi me li mangerei in un boccone!!!

Mirtilla ha detto...

ma che bonta'!!