sabato 4 giugno 2011

Insoliti ravioli funghi e briè

Insoliti ravioli funghi e 
briè



La Storia racconta che una sera tornando a casa, dopo una battuta di caccia , il Duca d’O pretese di sconvolgere l’ordine delle portate  ……. la cucina andò in crisi….ed il suo cuoco Stregone,che poco amava i cambiamenti non previsti , non potendo non accontentare il suo Duca decise di creare ……degli insoliti ravioli …….. J))l Birra Duca  d’O dal colore ramato dall’impatto  olfattivo intenso e complesso con note agrumate di pompelmo rosa  ben accompagna questi insoliti ravioli, donando quel carattere capriccioso che si addice al Duca ed al suo  Stregone cuoco 

200g di farina di grano duro “ molino chiavazza”
½ fetta di panettone classico “Loison”
2 uova
Sale
Funghi porcini
Formaggio briè
Prezzemolo
Olio evo
2 spicchi di aglio
1 bicchierino di cognac
Pancetta
Cipolla
zafferano

Pulire spazzolandoli i porcini e tagliarli a pezzi, in una padella far soffriggere gli spicchi di aglio e unire i porcini sfumandoli con il cognac e profumandoli con il prezzemolo . portare a cottura e far intiepidire. Nel frattempo preparare una sfoglia sottile impastando la farina con e il uova e il sale. Passare nel mixer i porcini oramai tiepidi mescolati con il briè e il panettone, se l’impasto risulta troppo duro e non lavorabile unire altro poco di cognac, in modo da ottenere una crema solida si ,ma malleabile. Dividere la sfoglia in due metà e su una di esse fare dei piccoli segni con uno stampino, è al centro di questi che va messo il ripieno ottenuto. Coprire con l’altra sfoglia e con lo stampo ricavarne dei ravioli rotondi,proseguire fino ad esaurimento degli ingredienti. Cuocere i ravioli in abbondante acqua salata e appena vengono a galla  condirli direttamente nei piatti con la pancetta cotta in una noce di burro con cipolla tagliata grossolanamente e zafferano sciolto in poco latte.







image



QUESTO PIATTO SI GUSTA BENE CON:“ho scelto in abbinamento a questo piatto la birra artigianale Duca D'O prodotta da un piccolo birrificio d’eccellenza”





DUCA d’O - AMERICAN PALE ALE


Birra Rossa ad alta fermentazione, alcool 6,5% in vol.



Colore ramato carico.



Impatto olfattivo intenso e complesso con note agrumate di pompelmo rosa.



In bocca il dolce del malto iniziale viene vinto dall’amaro persistente del luppolo.



Dedicata al Duca d’Orleans che nel 1575 divenne Enrico III re di Francia.



Temperatura di servizio 10° - 12°


1 commento:

http://frogghina.giallozafferano.it/ ha detto...

Ciao, mi sono unita al tuo blog che e’ molto interessante e ne approfitto per un favore,sono in finale in un contest e se non e’ un problema ti chiederei di unirti al mio http://blog.giallozafferano.it/frogghina/ e di votare la mia ricetta,Il link del contest e’ http://blog.giallozafferano.it/ricetteditina/ clikkare su VOTA LA TUA RICETTA e dopo il primo elenco delle ricette partecipanti c’e’ la votazione e la mia ricetta e’ la seconda basta clikkare sul cerchiolino di Un pizzico di ..q.b. : Cheesecake salata .Grazie e a buon rendere
ps bello il gatto nero