giovedì 10 marzo 2011

Pastiera napoletana di Alme

Pastiera napoletana di Alme
Anche se la pasqua è lontana ,mi è venuta voglia di una buona pastiera. Perché aspettare mi son detto! 
Ed eccomi a trovarmi tra forno e fornelli!!



Allora:






500 gr di grano già cotto
300 ml di latte
un cucchiaio di strutto o di burro
un cucchiaio di zucchero e un pizzico di sale
700 gr di ricotta
600 gr di zucchero
7uova + 3 tuorli
50 gr di acqua di fior d'arancio
cedro, zucca e altri canditi misti (tagliati a tocchetti piccoli)
cioccolato in scaglie

e per la frolla
500 gr di farina,
3 uova,
200 gr di zucchero,
200 gr di strutto,
1 bicchierino di liquore strega






In anticipo ( anche la sera prima) preparare la l’impasto per la base amalgamando gli ingredienti in una frolla non troppo lavorata e lasciarla riposare .A fuoco lento,cuocere il grano con il latte, lo strutto e il cucchiaio di zucchero, fino a che il composto non diventi cremoso,lasciarle raffreddare. Nel frattempo mettere la ricotta in una ciotola, passarla al setaccio e lavorarla con lo zucchero.
Aggiungere quindi tuorli, la scorza grattugiata dei limoni, l'acqua di millefiori e i canditi ed unire la crema di grano e mescolare ancora. Stendere la pasta frolla in uno spessore di tre millimetri circa e foderare una teglia bassa precedentemente unta con poca sugna e infarinata. Versare all’interno il ripieno, riempiendo la teglia non oltre i 2/3 della stessa, con la pasta che resta formare delle tagliatelle e disporle a griglia sul composto. In forno,nella parte bassa a circa 170° gradi per circa 1h e mezza, e far raffreddare prima di cospargere di zucchero a velo. A Napoli si prepara molti giorni prima della Pasqua,non solo per le giornate della quaresima ,ma per dare tempo al dolce di riposare e amalgamare i suoi aromi facendone diventare superbo e inconfondibile il sapore, che fa di questo dolce uno dei più amati della tradizione.















5 commenti:

Mirtilla ha detto...

la pastiera per noi mapoletani e'nel dna....pasqua e'solo una scusa :)

ALME ha detto...

Vero !!!Concordo!

Simona ha detto...

La copio subito è un dolce che adoro da sempre bravo a presto Simmy

Massaia Canterina ha detto...

La tua Pastiera è un tantino diversa da quella che ci propose un parente, un giorno!
Disse che era il suo primo tentativo nel farla, ma....la mise in centro alla tavola, la tagliò e...colò ripieno su tutto il tavolo!!!!
Da allora ho sempre avuto paura, ma magari con la tua ricetta....posso sperimentare anche io!!!

A presto!
Elisa

PS: Ti va di partecipare alla mia raccolta?
http://massaiacanterina.blogspot.com/2011/03/auguri-ed-una-raccolta.html
Ne sarei felice! ^__*

Caronte ha detto...

Grande Fratello ;)