domenica 30 gennaio 2011

Il Fiore dello Stregone

Il Fiore dello Stregone


 Per una farina di tutto rispetto  come quella del “Molino Chiavazza”,ci voleva una idea speciale, ed ecco un fiore uscire dal pentolone… ehmm forno , dello Stregone.

Per il lievitino
70 g di farina 00 “il Molino Chiavazza”
13 g di lievito di birra
40 g di acqua tiepida
½ cucchiaino di miele di castagno

Per l’impasto
200 g di farina 00 “ il Molino Chiavazza”
25 g di acqua
50 g di olio evo
1 uovo + un tuorlo
2 cucchiaini di zucchero
1 cucchiaino di sale

Per la farcia
300 g di Frijarielli
3 salsicce
2 spicchi di aglio
2 piccoli peperoncini


Ho sciolto il lievito in acqua tiepida  con un pizzico di zucchero e l’ho unito alla farina, ottenendo un composto non proprio duro, che ho fatto lievitare in forno spento per 1 ora. .  Poco prima che finisse la lievitazione del lievitino ho  sbattuto in una bastardella l’uovo intero e il tuorlo con lo zucchero,e quando si è amalgamato bene ho aggiunto il sale, l’olio e a poco a poco una parte di farina setacciata. Ho setacciato il resto della farina sulla spianatoia e unito il contenuto della bastardella, impastando a dovere, e sbattendo anche più volte l’impasto sulla spianatoia. Tolto il lievitino dal suo calduccio, l’ho steso a sfoglia sulla spianatoia e gli ho sovrapposto sopra l’impasto facendo lo stesso. L’ho ripiegati e impastati normalmente fino a che non ci siano tracce di colore diverso nell’impasto. Ottenuto un panetto liscio e compatto l’ho messo in una ciotola con un filo di olio e fatto lievitare per 2 ore, sempre nel forno spento.
Puliti e lavati i frijarielli li ho scolati e passati in padella (dove prima avevo fatto rosolare le salsicce spellate e tagliate a fettine con dell’olio e gli spicchi di aglio.) Ho aggiunto del peperoncino, un bicchiere di acqua e portato a cottura il tutto.  Trascorso il tempo di lievitazione ho steso l’impasto sulla spianatoia infarinata, ottenendo un grosso rettangolo, sul quale ho disposto la farcitura di frijarielli e salsicce. Ho ripiegato i due lati  di pasta sino a metà del rettangolo, successivamente ho fatto lo stesso con i lembi dei lati corti verso l’interno e ripiegato ancora su sé stesso il lato lungo, ottenendo un rettangolo piccolo e lungo. Lasciando sotto la piegatura dei lembi, ho tagliato fino di un terzo la parte superiore  ogni 5 cm, iniziando da un lato ho arrotolato la sfoglia su sé stessa e allargando tra i tagli ho ottenuto dei  petali. Messo il fiore su una placca con carta forno, l’ho fatto lievitare per un'altra ora in forno spento, per poi cuocerlo a 180° per 30 minuti.
                             

  
 




















3 commenti:

Alice4161 ha detto...

Complimenti una vera delizia.

ciao

JaMiLa ha detto...

mmmmmmmmmmm stregone sei un mago

Mirtilla ha detto...

ma e'uno spettacolo!cavolo che manualita!!!