domenica 7 novembre 2010

Torta di mele dello Stregone

 Torta di mele dello Stregone


Oggi al lavoro,... cosa? Si anche se domenica ero al lavoro, niente di strano quando c'è bisogna accaparrarselo, comunque ero li,e pensavo ad un qualcosa di dolce,dolce si ma non il solito. E quale è il dolce più facile da fare e più fatto da tutti sde non la torta di mele?  allora ecco alcune piccole ma significanti modifice uscite in accostamenti graevoli e funzionali dal pentolone dello stregone....e poteva mancare lei lo Strega? nooooooo assolutamente!!

3 uova
100 g di zucchero
250 g di farina
1 cucchiaio di amido di mais
100 g di burro
½ bicchiere di latte
1 bustina di lievito per dolci "paneangeli"
Una manciata di mandorle
Un pizzico di sale
20 g di uvetta
1 bicchierino di liquore Strega
800 g di mele annurche
20 g di pistacchi
Farina qb
Cannella qb
Burro e pan grattato qb per imburrare la tortiera

Sbucciare le mele e farle a fette,metterle in acqua acidulata. Passare al mixer le mandorle prima e poi lo zucchero di canna con i pistacchi, mettere anche ad ammollare l’uvetta nello Strega. Imburrare e cospargere  di pan grattato eliminandone l’eccesso una tortiera con cerniera. Montare a neve ferma gli albumi con un pizzico di sale,e montare i rossi con lo zucchero a cui aggiungeremo man mano il burro fuso a bagnomaria e lasciato raffreddare,la scorza grattugiata di un limone e setacciandola la farina con il cucchiaio di amido e stemperiamo con il latte. Uniamo ancora le mandorle tritate il lievito e mescoliamo bene unendo ancora l’uvetta con tutto il liquore, solo a questo punto con un cucchiaio uniamo gli albumi montati avendo l’accortezza di farlo dal basso verso l’alto per non farli smontare, in questo modo diamo la possibilità al dolce di essere ben gonfio e spumoso. Facciamo sgocciolare e asciugare le fette di mele e le passiamo in un misto di farina e cannella, le disponiamo a raggiera sulla torta e le copriamo con una ìgenerosa spolverata di pistacchi e  zucchero di canna per dare croccantezza alla superficie. Passiamo la torta in forno caldo a 170° per almeno 50 minuti, a cottura ultimata facciamo intiepidire e sformiamo dalla tortiera , volendo si può aggiungere dello zucchero a velo per servire….Buon dolce a tutti!







partecipo a :



1 commento:

arabafelice ha detto...

Veramente sembra più la torta di una fata, non di una strega...in bocca al lupo!